pubblicità di un Breitling Aerospace

 

BREITLING AEROSPACE STORIA

 

Fin dal suo primo lancio nel 1985 l’Aerospace ha subito molti cambiamenti ed innovazioni che di seguito verranno analizzati anno per anno...

 

1985

La Breitling lancia il suo nuovo orologio da pilota, l’ Aerospace; anche se i nuovi modelli hanno questo nome i primi modelli erano classificati, così come tutti gli orologi da pilota di questo prestigioso marchio, Navitimer....infatti questo nome appariva sia sul quadrante che sul fondello di questi orologi.

Il quadrante è disponibile in color titanio o avorio, la cassa può essere interamente in titanio oppure in titanio con parti in oro, il vetro è minerale, i led LCD dell’orologio presentano caratteri color oro su schermo scuro, il bracciale riporta il nome ‘Aerospace’ e può essere totalmente in titanio oppure a maglie alterne titanio/oro.

 

1990

Come colore del quadrante è disponibile solo il grigio scuro o il grigio chiaro

 

1991

La Breitling cambia la tipologia di referenze per tutti i suoi modelli, l’Aerospace diventa la referenza E56059 per il modello in titanio e la F56059 per il modello in titanio/oro; il ‘56’ si riferisce al calibro ‘B56’ ovvero al movimento al quarzo della Breitling che montavano questi orologi.

Queste referenze vengono utilizzare da quest’anno fino al 1994, alcuni di questi orologi riportano sul quadrante la scritta ‘Navitimer’ mentre altri quella ‘Aerospace’.

 

1992

Appare un nuovo colore per il quadrante, il blu!

 

1994

L’Aerospace subisce in quest’anno molte modifiche tanto che per un certo periodo viene chiamato ‘Aerospace II’; lo schermetto LCD posto in basso al quadrante diventa più alto e anche i caratteri che vi appaiono sono più grandi, la lunetta girevole viene marchiata con numeri ogni 5 minuti, appare la nuova referenza E56062, il diametro diventa 39mm corona esclusa, il nuovo bracciale titanio/oro non presenta più maglie alternate nei due metalli ma ogni maglia ha parti in titanio e parti in oro, viene lanciata la versione in oro bianco!

 

1996

La Breitling crea un nuovo meccanismo al quarzo per questo modello, il B65, sul quadrante appare la scritta ‘Repetition Minutes’ che sostituisce la scritta ‘Aerospace’, il diametro diventa 40mm corona esclusa ed il quadrante è disponibile nei colori grigio scuro, grigio chiaro, blu e giallo.

 

2001/02

Nasce il nuovo meccanismo ‘super quartz’ con calibro B75, le nuove referenze sono E/F/K75362, la scritta ‘Chronometre Aerospace’ sostituisce la scritta ‘Repetition Minutes’, l’orologio è disponibile nelle versioni titanio, titanio/oro giallo, oro giallo, oro bianco.

Il bracciale è disponibile in titanio, oro giallo o oro bianco; viene introdotto anche un cinturino in pelle con chiusura ad ardiglione in acciaio o oro giallo; il quadrante è disponibile in quattro colori: nero, blu, grigio/verde, grigio.

 

2005

Nel 20esimo anniversario dell’ Aerospace nasce il nuovo ‘Aerospace Avantage’ che viene mostrato per la prima volta durante la fiera di Basilea in Aprile ma prima che inizii ad essere venduto realmente all’interno dei concessionari bisogna aspettare il 2006!

La cassa misura 42mm e l’orologio monta il nuovo meccanismo SuperQuartz B79, il quadrante è stato ridisegnato e lo schermo LCD ha una funzione di retro illuminazione, la sveglia ha una suoneria più potente dei precedenti modelli ed il bracciale presenta le nuove maglie diagonali.

 

foto di un Breitling Aerospace

Breitling Aerospace 'repetition minutes'

 

foto di un fondello del Breitling Aerospace

Esterno del fondello di un Breitling Aerospace

 

foto di un Breitling Navitimer Pluton

Breitling Navitimer Pluton

 

immagine di un movimento Breitling calibro B232

Movimento al quarzo Breitling calibro B232