STORIA DEL IWC INGENIEUR

 

La genesi dell'IWC Ingenieur risale al 1944 quando questo prestigioso marchio assunse un nuovo direttore tecnico, Albert Pellaton; quest'uomo è stato il creatore del primo movimento automatico della IWC, il cal. 81 ( con piccoli secondi al 6 ) e il cal. 85 ( con secondi centrali ) nel 1950.

La generazione successiva di questi due movimenti, il calibro 852 ( con secondi centrali e spirale Breguet ), è stato il primo meccanismo ad essere montato all'interno di una cassa in acciaio con nome Ingenieur; questo modello entra in produzione ufficialmente nel 1955 e viene considerato dalla IWC come la versione civile e rivolta al pubblico del famoso MARK XI.

Il nome di questo modello significa letteralmente 'Ingeniere' e come il Mark XI è un orologio funzionale anche se, essendo rivolto ad un pubblico di civili, ne sono state create diverse varianti estetiche sia per quanto riguarda il quadrante che per quanto riguarda il materiale della cassa: acciaio, oro giallo e acciaio/oro.

Il famoso logo dell'Ingenieur che ritrae una freccia che ne attraversa il nome richiama all'icona svizzera del fulmine che viene utilizzata per segnalare la presenza di energia elettrica ed in questo caso che sottolinea la capacità di questo orologio di resistere ai campi magnetici...questo logo rende semplice distinguere velocemente l'Ingenieur dagli altri modelli automatici della IWC.

foto di un Iwc Ingenieur SL

Iwc Ingenieur SL

foto del meccanismo di un Iwc Ingenieur

Movimento di un Iwc Ingenieur SL

foto di un Iwc Ingenieur AMG

Iwc Ingenieur AMG